Un sorriso su misura con l'implantologia computer guidata

Un sorriso su misura con l'implantologia computer guidata
L’implantologia computer guidata è un innovativo approccio tecnologico alla chirurgia odontoiatrica che, grazie a sofisticati software 3D, permette di progettare in anticipo la protesi, la collocazione precisa dell’impianto e la procedura chirurgica.
Il sistema consente di ridurre l’invasività dell’intervento e offre molti vantaggi al paziente, tra cui la possibilità di inserire le protesi con carico immediato, ovvero nel corso di un’unica seduta chirurgica.

Questo approccio viene sfruttato con successo alla Dental Unit di Maria Cecilia Hospital di Cotignola (RA), guidata dal Dott. Fausto Pasqualini Galliani dove, grazie alla collaborazione con le varie specialità dell’Ospedale, caratteristica peculiare delle Dental Unit GVM Care & Research, sono possibili per esempio anche interventi su pazienti odontofobici, con il supporto degli specialisti in Anestesiologia.
In genere si preferisce la sedazione che porta il paziente a uno stato di dormiveglia ma non di incoscienza, in modo che non riporti impressioni traumatiche dell’intervento implantare.

In altri casi, invece, si rende indispensabile la collaborazione tra la Dental Unit e il dipartimento di Chirurgia Maxillo-Facciale che, prima dell’intervento, può eseguire innesti ossei e rialzi dei seni mascellari, permettendo all’odontoiatra di posizionare correttamente gli impianti. Questo, ad esempio, quando vi è un deficit di osso.

La pianificazione digitale dell’intervento in tal caso è cruciale per ottenere un risultato ottimale
L’intervento implantare viene programmato in più fasi: dapprima, si esegue una TC Cone Beam tridimensionale del cavo orale del paziente, grazie alla quale è possibile individuare i punti esatti in cui inserire gli impianti e programmare in anticipo l’intervento. Infatti, da questa si ottiene un modello digitale della bocca, dal quale si “stampa” una mascherina chirurgica, la cosiddetta dima che l’odontoiatra inserisce poi nella bocca del paziente per sapere dove inserire le viti implantari, con quale inclinazione posizionarle e a che profondità.

Il principale vantaggio per il paziente della chirurgia computer guidata è l'invasività dell’intervento: conoscere in anticipo l’anatomia della bocca permette infatti di agire con maggiore precisione, salvaguardando il più possibile i tessuti che possono essere risparmiati dall’approccio chirurgico.

Questo "agire risparmiando i tessuti" si traduce, in gergo medico, con il termine mininvasività. La chirurgia mininvasiva è particolarmente adatta a pazienti complessi come ad esempio diabetici, cardiopatici, portatori di handicap o pazienti dializzati.

Con l’approccio mininvasivo, reso praticabile dalla pianificazione digitale dell’intervento, il sanguinamento è minore e dunque diminuisce il rischio di complicanze che normalmente potrebbero presentarsi dopo un intervento di chirurgia implantare. Ne consegue che anche i tempi di guarigione saranno più rapidi.

 
Per maggiori informazioni contatta la Dental Unit di maria Cecilia Hospital allo 0545.217117 oppure tramite il form contatti 



Condividi

Trova una sede Prenota una visita Chiedi informazioni