TC Cone Beam: tecnologia innovativa per lo studio delle arcate dentarie e del massiccio facciale

TC Cone Beam: tecnologia innovativa per lo studio delle arcate dentarie e del massiccio facciale
La TC Cone Beam è un esame diagnostico radiologico che consente lo studio delle arcate dentarie e del massiccio facciale tramite l’ottenimento di immagini in sezione e tridimensionali.
Abbiamo chiesto al tecnico sanitario di radiologia medica dott. Luigi Malena, dell’Unità Operativa di Diagnostica per immagini di Villa Lucia Hospital, a Conversano, le caratteristiche di questa Tomografia Computerizzata utilizzata anche nella Dental Unit e per quali patologie viene prescritta.

Una tecnologia innovativa

La strumentazione utilizzata presso la struttura Villa Lucia Hospital è un ortopantomografo di ultima generazione (con cui si eseguono anche ortopanoramiche) con l’integrazione della tecnologia hardware e software dedicata all’esecuzione di TC Cone Beam.
Si tratta di una tecnologia innovativa in quanto consente, con un’unica rotazione intorno al paziente, grazie all’utilizzo di un fascio conico di RX (cone beam), l’ottenimento di immagini di altissima qualità con un abbattimento della dose radiante ricevuta rispetto a quella di una TAC convenzionale (circa il 70% in meno).

Quando farla

La TC Cone Beam trova ampio utilizzo in ambito odontostomatologico e nello studio di tutte le problematiche del massiccio facciale. In particolare, risulta fondamentale per lo studio della “qualità” ossea per la pianificazione di impianti dentali, consentendo di progettare l’eventuale impianto tenendo conto dei rapporti dello stesso con le strutture vascolari e nervose del paziente.
Indicazione rilevante ha anche nello studio della patologia sinusale, grazie all’ottimo dettaglio anatomico dei seni paranasali. Consente lo studio di difetti o lesioni ossee, nonché lo studio dell’articolazione temporo-mandibolare (ATM) nei disordini cranio-mandibolari.

Come si svolge l’esame

Una volta rimossi oggetti metallici da collo e viso, il paziente viene posizionato in piedi (o seduto, a seconda delle esigenze) di fronte all’apparecchio, deve sistemare il viso in base alle indicazioni del tecnico e rimanere immobile durante la rotazione a 360° dell’apparecchio.
La durata dell’intero esame, dall’ingresso in sala del paziente all’ottenimento delle immagini, è di pochi minuti. Dopo lo svolgimento dell’esame, è possibile tornare a casa e svolgere regolarmente le normali attività quotidiane.

Preparazione e controindicazioni

Per l’esecuzione della TC Cone Beam non è necessario l’utilizzo di mezzo di contrasto e non è prevista una particolare preparazione, se non rimuovere oggetti metallici (collane, orecchini ecc) dalla zona interessata.
Come ogni esame che prevede l’utilizzo di Raggi X, è controindicato in sospetto o nei primi mesi di gravidanza.
Per ulteriori informazioni, è possibile telefonare allo 080.4080462 o compilare il form di richiesta.



Condividi

Trova una sede Prenota una visita Chiedi informazioni