Protesi, ponti e impianti fissi: cosa fare se si rompono in vacanza

Protesi, ponti e impianti fissi: cosa fare se si rompono in vacanza
La rottura di un impianto fisso, di una protesi dentale o di un ponte è uno scomodo inconveniente in tutti i casi e lo è ancora di più quando succede in vacanza. Fortunatamente, esistono diverse soluzioni per affrontare il problema senza dover per forza interrompere le vacanze o peggio ancora rovinarsele perché preoccupati dell’aspetto dei denti o di come e cosa mangiare. Ecco di seguito alcuni suggerimenti da seguire anche lontano da casa e dal proprio dentista di fiducia.
 

Cosa fare se si rompe una protesi dentale mobile in vacanza


Nel caso in cui in vacanza si rompa una protesi dentale mobile è possibile intervenire temporaneamente sul problema acquistando nella farmacia o parafarmacia più vicina un kit per la riparazione delle protesi dentarie. Questi kit contengono al loro interno tutto il necessario per riparare i piccoli danni della protesi fra cui rotture, spaccature o perdita di uno o più denti.

Se invece la rottura dell’impianto dentale mobile sembra irreparabile, il consiglio è quello di recarsi presso uno studio dentistico locale e farsi consigliare il modo migliore di intervenire per evitare complicazioni.

Dopo aver riparato la protesi dentale è bene che il paziente presti attenzione ad alcuni cibi ed eviti di mangiare quelli troppo duri, come ad esempio la crosta del pane o la frutta secca.
 

Cosa fare se si rompe un impianto dentale fisso in vacanza


Nel caso il problema riguardi impianto fisso è importante che il paziente abbia sempre con sé quando viaggia il passaporto implantare, un documento in cui sono riportate tutte le informazioni sul tipo di intervento effettuato e le caratteristiche specifiche dell’impianto, comprese la data di inserimento, la posizione, il codice dell’articolo e il numero di lotto.
Il passaporto implantare fornirà a qualunque dentista tutte le informazioni di cui ha bisogno per intervenire in modo adeguato sul problema e risolverlo.
 

Cosa fare se si rompe un ponte dentale in vacanza


Nel caso in cui in vacanza si rompa un ponte dentale è possibile intervenire avendo cura prima di ripulire il ponte da eventuali residui di cemento – è possibile eseguire questa operazione anche con l’aiuto di una forcina, pinzetta o forbicina – e poi di riposizionarlo applicando un sottile strato di pomata adesiva per protesi dentarie acquistabile in farmacia o parafarmacia.

 
Per maggiori informazioni trova la Dental Unit più vicina a te 



Condividi

Trova una sede Prenota una visita Chiedi informazioni