A rischio la salute orale di vegetariani e vegani?

Secondo l’ultimo Rapporto Eurispes (2018) il 6,2% degli italiani si dichiara vegetariano e lo 0,9% vegano. Questa parte di popolazione, che in questi ultimi cinque anni è rimasta costante, incorre in maggiori rischi per l’igiene e lo stato di salute del proprio cavo orale
Si riscontra infatti, in soggetti in cui l’alimentazione non è correttamente bilanciata, una maggior propensione a carie e ad erosione dentale.

Comprendiamo meglio questo tema con il Dott. Fausto Galliani Pasqualini, Responsabile della Dental Unit di Maria Cecilia Hospital, specializzato in implantologia e rigenerazione ossea

Le diete vegetariane o le diete vegane sono dannose per la salute orale?

Premiata qualche anno fa anche dall’Unesco, tutti sappiamo che la dieta Mediterranea, per eccellenza, si classifica come la dieta alimentare più equilibrata, inquadra infatti per l’organismo un corretto bilanciamento di nutrimenti senza quindi mettere a repentaglio la salute. 

Un vegetariano o un vegano hanno sicuramente maggiori rischi di incorre in problemi dentali, principalmente per l’eliminazione di tutti i prodotti di origine animale.
Altro gap è riscontrato per la presenza nella dieta di maggiori sostanze cariogeniche, come gli zuccheri presenti in frutta e verdura, assunti in importanti quantità. Questi espongono con più frequenza alla comparsa di carie e al manifestarsi dell’erosione dentale. 

Ha quindi qualche consiglio per aiutare questa popolazione?

Io consiglio sempre di rivolgersi ad un medico specifico per farsi condurre al meglio nella scelta della dieta, soprattutto per vegetariani o vegani. L’auto gestione spesso porta a commettere errori importanti che possono causare disagi verificabili solo nel tempo, quando è tardi per intervenire. La salute dentale, in persone che seguono un’alimentazione vegana o vegetariana prolungata, va quindi supportata e compensata con l’assunzione di integratori, sempre dietro controllo medico.

La maggior parte dei miei pazienti vegetariani è preparata e attenta alle proprie abitudini alimentari e al bilanciamento dei pasti e dei nutrienti in esso contenuti. Quello che possiamo sottolineare è l’invito ad una scrupolosa attenzione anche all’igiene orale.

Il mio pensiero in particolare va ai più giovani, bambini e adolescenti, che devono ancora essere guidati nelle corrette abitudini quotidiane. E’ necessario ricordare loro il corretto spazzolamento dei denti e l’uso del filo interdentale

Data le differenze alimentari già dette, per ridurre il rischio di incidenza di carie ed erosione dentale, nei confronti di questa popolazione, la protezione massima del fluoro risulta uno scudo indispensabile, attraverso l’uso di un collutorio consigliato dal proprio dentista per mantenere quanto più sano il proprio cavo orale.
 


Per prenotare un consulto gratuito o avere maggiori informazioni in merito il tema trattato potete chiamare lo 0545.217117




Condividi

Trova una sede Prenota una visita Chiedi informazioni